Venerdì 27 ottobre, nell’ambito delle cerimonie per il centenario della Sezione Alpini di Gorizia, una delegazione del Gruppo Alpini di Fossalon di Grado ha partecipato, assieme agli altri Gruppi della nostra Sezione, alla giornata dedicata al ricordo di tutti i Caduti nei luoghi della Memoria. Sotto una pioggia insistente abbiamo reso omaggio ai caduti nel cimitero Austroungarico di Brazzano. Fortunatamente già alla tappa di Cormons il tempo è migliorato permettendo lo svolgimento delle successive cerimonie al cimitero Austroungarico di Fogliano ed al Sacrario Militare di Redipuglia con tempo asciutto. Dopo il rancio ottimamente preparato dai cuochi del Gruppo di Ronchi dei Legionari abbiamo proseguito per il cimitero centrale di Gorizia per rendere omaggio davanti al monumento ai fratelli Colinelli e alla tomba del Ten. Pietro Colobini per giungere poi al Sacrario Militare di Oslavia.
Domenica 29 abbiamo partecipato a Gorizia, assieme al Commissario Straordinario al Comune di Grado dott. Augusto Viola, alla sfilata lungo corso Italia e corso Verdi per giungere alla chiesa di Sant’Ignazio dove abbiamo assistito alla Santa Messa.

Il primo novembre il nostro Gruppo ha ospitato l’arrivo della Fiaccola Alpina della Fraternità dapprima a Grado, al monumento ai Caduti nel locale cimitero, e successivamente a Fossalon davanti al cippo in memoria dei Caduti nel piazzale antistante la chiesa. Alle cerimonie, presenti autorità civili militari e religiose e Associazioni Combattentistiche e d’Arma con vessilli e gagliardetti, il Commissario Straordinario al Comune di Grado dott. Viola ha deposto una corona d’alloro su entrambi i monumenti accompagnato dalle note del silenzio. Al termine della cerimonia il nostro Gruppo ha offerto ai presenti la tradizionale castagnata, innaffiata da un’ottima ribolla.

Il 4 novembre, dopo la Santa Messa, presenti autorità civili e militari e Associazioni Combattentistiche e d’Arma abbiamo sfilato fino al Monumento ai Caduti di largo della Vittoria e successivamente alla lapide di piazza Marinai d’Italia dove il Commissario Straordinario al Comune ha deposto le corone d’alloro accompagnato dalle note del silenzio. Al termine di quest’ultima cerimonia abbiamo raggiunto la chiesetta di Boscat per deporre una corona in quel Monumento ai Caduti.

Il 5 novembre assieme alle Associazioni che operano nel campo della cultura e del volontariato sociale della città, alle Autorità militari ed al Commissario Straordinario al Comune, su invito del Parroco Mons. Nutarelli, abbiamo partecipato con gagliardetto alla Santa Messa, accompagnata dalla Corale orchestrale Santa Cecilia, nell’occasione dei 1.444 anni di consacrazione della Basilica di Sant’Eufemia, avvenuta il 3 novembre 579, ad opera del Patriarca Elia. Al termine della cerimonia c’è stato un momento conviviale nella sede dei Donatori di Sangue.

l 10 novembre abbiamo avuto un incontro in Comune con il Commissario Straordinario dott. Viola al quale abbiamo illustrato le nostre attività e le nostre difficoltà, in particolar modo per quel che riguarda la mancanza di una sede adeguata, ed i nostri programmi per il futuro. Per quel che riguarda la nostra sede ci siamo confrontati su possibili soluzioni alternative alla nostra attuale sistemazione con l’intento di rincontrarci dopo averne vagliato, ognuno per la sua parte, le diverse possibilità. Il Commissario, dal canto suo, ci ha ringraziato per la costante partecipazione e collaborazione alle manifestazioni che si svolgono sul nostro territorio.