Il 16 di luglio presso la caserma Di Prampero si è tenuta la cerimonia di saluto della Brigata Alpina Julia in partenza per la 5° volta per l’Afghanistan, dove verrà impiegata nella missione “Resolute Support“ al comando del generale Alberto Vezzoli.
Di nuovo nella zona di Herat come nelle prime missioni, complicato però dal Coronavirus. E proprio il Covid 19 ha impedito che ci fosse, come le altre volte, il saluto degli alpini del Friuli-Venezia Giulia, e non solo, alla “loro” Brigata.
Alla cerimonia, erano presenti il comandante delle Truppe Alpine generale Berto e una essenziale rappresentanza di autorità civili e religiose, mentre il Labaro Nazionale dell’ANA con il presidente Favero e il vice Ercole, scortato dai consiglieri nazionali Romano e Bottosso, hanno portato l’abbraccio di tutti gli Alpini in congedo alle truppe in partenza.
Li seguiremo nei prossimi sei mesi con l’affetto, l’attenzione e la trepidazione di sempre, sicuri che sapranno portare, ancora una volta, oltre che l’orgoglio e la preparazione dei soldati italiani, il “cuore” alpino fra quelle genti.