Skip to Content

LA SOLIDARIETA’ CONTINUA: “DI TAPPO IN TAPPO”

Che cos’è la raccolta dei tappi e qual è la sua finalità?

La raccolta dei tappi di plastica è un’iniziativa di solidarietà a favore della “Casa via di Natale” di Aviano.
Iniziativa nata diversi anni fa all’interno del Gruppo Alpini di Monfalcone estesa al Nucleo Sezionale di Protezione Civile, e coinvolge tutti i Gruppi della Sezione A.N.A. di Gorizia, Scuole della nostra Provincia e di quella di Trieste, Circoli Ospedalieri, Ricreativi, ecc.. La raccolta di tappi è divenuta ormai una catena di solidarietà sempre più ramificata, senza confini né barriere e passa attraverso il tam tam e il passaparola, permettendo così all’iniziativa di crescere con il passare del tempo. Perché proprio i tappi di plastica? I tappi sono fatti di un materiale particolare (polietilene) diverso da quello delle comuni bottiglie. Normalmente nelle operazioni di riciclaggio gli impianti non separano i tappi dalle rispettive bottiglie ma li fondono insieme. Così facendo si finisce per produrre un maggiore inquinamento. Bisogna poi sapere che anche l’utilizzo dei materiali è diverso: le bottiglie vengono utilizzate per produrre “tessuti non tessuti”, come il pile (ottenuto combinando plastica e lana), mentre i tappi riciclati sono adatti a produrre vasi per i fiori, cassette per la frutta, sedie da giardino ecc. I tappi di plastica raccolti separatamente hanno, quindi, un loro valore specifico. Inoltre la raccolta differenziata contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale. Come funziona la solidarietà? Oggetto della raccolta sono tutti i tappi di plastica. Non solo quelli delle bottiglie, ma anche quelli dei detersivi, dei barattoli (es. la Nutella), i contenitori dei rullini fotografici o gli ovetti Kinder.  Chi può raccogliere i tappi? Tutti possono raccogliere i tappi di plastica: dai bambini agli anziani, dai gestori di bar e ristoranti ai lavoratori presso le mense aziendali o nelle loro famiglie. Importante centro di raccolta risulta quello delle scuole, dove la raccolta, trasformata in un gioco, diventa una sorta di sfida tra le classi e motivo di orgoglio per gli alunni. Senza dimenticare che, così facendo, nelle scuole i bambini imparano a non inquinare e a riciclare facendo solidarietà. Ma tutti devono essere responsabilizzati verso questa raccolta perché spesso chi getta il tappo insieme alla bottiglia semplicemente non conosce questa grande opportunità. Una volta separati, i tappi devono essere consegnati presso uno dei punti di raccolta. Qui, grazie alla preziosa opera di generosi collaboratori, i tappi vengono selezionati togliendo i “corpi estranei” (non di plastica). Riempiti i grandi contenitori di stoccaggio, il responsabile di zona si attiva per contattare l’azienda che si occupa del riciclaggio, la quale preleva il carico, rilasciando apposita ricevuta di consegna, ed effettua il bonifico del controvalore direttamente alla “Casa via di Natale” di AVIANO (PN). Nel progetto di raccolta sono stati coinvolti i Gruppi Alpini della Sezione, Scuole comunali, asili, scuole materne, Circoli ospedalieri, Circoli Aziendali, ecc. sia della nostra Provincia che da quella di Trieste. Grazie all’aiuto di tutti quanti contribuiscono quotidianamente alla raccolta possiamo portare al Centro raccolta di RUDA (UD) ogni anno tantissimi tappi raccolti e realizzare così una grande impresa in nome della solidarietà. Tutti i proventi derivanti dalla raccolta dei tappi vengono devoluti a favore della “Casa Via di Natale” di AVIANO (PN). Non esistono parole per descrivere l'importanza di questo piccolo/grande gesto di solidarietà da parte di ognuno di noi che partecipa a questa iniziativa di solidarietà verso le persone che in questa casa hanno vissuto e con amore sono state assistite fino alla conclusione della loro vita terrena.

 
 



Utenti in linea

Attualmente ci sono 0 utenti e 1 ospite
Dr. Radut | protezione_civile